La fiera dei "posseduti" PDF Stampa E-mail
Calendario e festività - Le feste principali

Ogni anno da secoli tra Pausa Purnima e Vasant Panchami, migliaia di indiani accompagnano il loro parenti considerati posseduti da spiriti di vario grado di malignità a questo Mela, perchè vengano esorcizzati.

 

 

Anche i fantasmi e gli spiriti maligni hanno il loro Mela, la loro fiera in India. A partire dalla luna piena del mese di Pausha - nel 2009 l'11 Gennaio - fino alla festività di Vasant Panchami, durante circa 20 giorni un villaggio del Madhya Pradesh meridionale ospita  un pellegrinaggio che vede giungere da tutta l' India centro occidentale migliaia e migliaia di infelici, con l'obiettivo di venir esorcizzati dagli spiriti che li possiedono. Vengono accompagnati dai familiari al tempio-mausoleo del Santo Guru Deoji nel villaggio di Malajpur, 290 Km. a Sud della capitale Bhopal. E' il Bhooton ka Mela.

Sono circa 200 i sacerdoti qui residenti e che si dichiarano abili agli esorcismi;  il loro capo, Chandra Singh Mahant, asserisce che questo Mela si è tenuto ogni anno a partire da oltre 250 anni fa. Il tempio è infatti dedicato a un pio Rajput rajasthano, la cui famiglia per sconosciute ragioni scelse questo anonimo villaggio come residenza e che vide i natali del santo verso il 1700; la tradizione narra che il ragazzo sin dalla più tenera infanzia manifestò capacità soprannaturali, mutando la sabbia in zucchero, restituendo la vista ai ciechi o colmando i granai durante gravi carestie. Fu poi qui sepolto, ma non è chiaro come si sviluppò in seguito la tradizione di rivolgersi a lui in caso di possessione demoniaca. Sempre secondo il sacerdote capo, gli spiriti espulsi grazie a riti e preghiere specifiche, vanno a risiedere poi nei due alberi Pipal - Ficus Religiosa - del tempio, che certamente ormai ospitano svariate centinaia di migliaia di fantasmi. " Alcuni spiriti sono davvero sadici, altri si vogliono vendicare di qualcosa, ma molti prendono possesso delle persone per puro divertimento" dice il sacerdote, e aggiunge: " ma tutti vanno trattati con la stessa fermezza ".

Di diverso avviso il capo del Dipartimento di Psicologia dell'Università Barkatullah  di Bhopal: " La maggioranza dei "clienti" di questi sacerdoti, sono donne delle zone rurali, che simulano una possessione per sfuggire agli abusi dei mariti e delle famiglie acquisite. Una volta dichiarata posseduta, ci si occupa di te come di un malato e qualunque comportamento altrimenti considerato inaccettabile viene scusato. Le enormi frustrazioni di queste donne, inoltre, portano a reali casi di depressione di varia gravità, che vengono ugualmente annoverati come possessioni."

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!