MAHARASHTRA PDF Stampa E-mail
Gli Stati, le citta' e le mete - Centro

L'India profonda, l'orgoglio maratha, il fiorire buddista e Mumbai, la capitale economica.

Maharashtra, Ghats occidentali Il Maharashtra, che si affaccia per più di 700 Km sul Mar Arabico, si estende verso Est sull'altopiano del Deccan, con un paesaggio piuttosto arido punteggiato da rocce di origine vulcanica che si fa molto più verdeggiante grazie ai numerosi corsi d'acqua prodotti dalle cime del Ghat occidentale, con numerose stazioni collinari fondate ai tempi del Raj britannico, per farsi poi tropicale lungo la zona costiera, il Konkan, non più larga di 80 Km. con palme, verdi campi che costeggiano alcune magnifiche spiagge di fine sabbia chiara.

Questa terra, già nominata nell'opera epica Mahabharata col nome Vidharba, fu dominata da una lunga serie di dinastie, fino al XVII° sec. quando, sotto la guida di Shivaji, i guerrieri Maratha si ribellarono ai Moghul, costituendo un potente regno autonomo, cui capitale fu dapprima Raigad e in seguito Pune, sulle colline Sahayadri; oggi è questo un importante centro industriale ed universitario, noto agli occidentali anche per essere la sede della Comune Internazionale di Osho Rajneesh, morto nel '90, uno dei più celebri autoproclamati Guru al mondo.

Mumbai, UniversitàLa capitale dello stato é Bombay, ormai da tempo ufficialmente ribattezzata Mumbai, secondo la dicitura locale, una città fondata su sette isole e cresciuta per soddisfare le necessità commerciali britanniche. E' tuttora il centro economico del Paese e tanto la borsa principale quanto la Reserve Bank of India hanno qui la loro sede centrale. Gli appartamenti sul lungo mare sono tra i più cari del mondo e l'aristocrazia industriale del Paese vive qui. Qui nacque e si sviluppò anche la celebre industria cinematografica indiana, conosciuta come Bollywood, dal mix di Bombay e Hollywood.

E' una città enorme, il cui centro storico è nel complesso gradevole e di chiaro stampo britannico vittoriano, con poche attrattive per turisti in cerca di esotismo in senso stretto; ma si tratta invece di una delle più importanti megalopoli del mondo, estremamente cosmopolita, specchio dell'India e del futuro che verrà e che offre anche infinite opportunità di shopping, cultura ed intrattenimento, provenienti da tutti gli Stati indiani e di buona parte del resto del mondo.

DaulatabadPer trovare l'India rurale o quella esotica da letteratura ci si può però sempre addentrare nello Stato fino ad Aurangabad, dove oltre a poter vedere ottimi esempi di architettura Moghul, ci si posiziona strategicamente per visitare le meravigliose grotte di Ellora, a 25 Km, e di Ajanta, a circa 100. Ma meritano una visita anche quelle meno conosciute di Karle e Bhaje, che ugualmente offrono un ottimo esempio di arte buddhista e del fervore che percorreva i seguaci di quella fede riformista che in India nacque e fiorì per poi appassire, ma espandendosi e sedimentandosi nel frattempo in tutto l'Oriente.

Konkan, Kondura beach, Vengurla

Numerose poi le affascinanti cittadelle fortificate di origine medievale e difficile accesso, e che furono le piazzeforti della resistenza maratha; veri e proprio nidi d'aquila e centro di pellegrinaggio identitario per i locali, come l'antica Daulatabad o la già citata Raigad.

Se invece si è in cerca di riposo e tintarella, si può sempre ricorrere alla bellezza delle spiagge maharati che si estendono lungo il Konkan fino al confine con Goa, con sabbie chiare, storiche fortezze costiere e ricchissima vegetazione, oppure spostarsi a Nord fino all'antico territorio portoghese di Daman, già praticamente in Gujarat, oggi centro industriale ma che dai tempi dei vecchi governanti europei ha mantenuto architettura e stile di vita, oltre all'autonomia territoriale assieme a Diu

 

 Mappa

 

 

 

 

 Sito ufficiale dello Stato

 

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!