Meghalaya PDF Stampa E-mail
Gli Stati, le citta' e le mete - NordEst

Il regno delle nubi e dei ponti sospesi

 

Il fiume Simsang, Garo Hills

Questa bella regione, situata tra l'Assam a Nord e il Bangladesh a Sud, è la terra ancestrale di numerose tribù di diverso ceppo e provenienza ma di comune carattere gioviale e accogliente. I gruppi principali sono tre: i Garo, i Khasi-Pnar e i Jaintia. Il Meghalaya divenne uno Stato autonomo nel 1972, quando venne distinto dall'Assam di cui faceva parte e si estende sull'altopiano di cui porta il nome. L'altopiano varia dai 150 ai 1960 m sul livello del mare e comprende tre gruppi di colline che prendono nome dalle tribù che le popolano. A Ovest le colline Garo, nel centro le colline Khasi e a Est le colline Jaintia.

E' una regione di boschi tropicali considerati sacri dalla popolazione, di cascate, di coltivazioni di bambù, di legname pregiato, di ananas e di fragole e zone celebri per essere tra le più piovose al mondo, com'è la cittadina un tempo nota come Cherrapunji, il cui antico nome Sohra è stato recentemente ripristinato. 

Ragazze Garo

Per questo il Meghalaya è chiamato anche "il regno delle nubi": perchè raramente il suo cielo ne é privo. Tra le colline del centro, oltre al lago artificiale Umian, si trova la capitale Shillong, a circa 1500 m d'altitudine e a 25 km dalla Mawphlang Sacred Forest, monumento naturale alla rigogliosissima vegetazione locale, preservata nella sua totale verginità dalla devozione della popolazione.

Gioielli Khasi

La città è stata in periodo britannico - ed è ancora - una famosa stazione collinare dotata di gradevolissimo clima ed è situata in un'area ricca di laghi e cascate, tanto da venir soprannominata la "Scozia dell' Est". La città è punteggiata da lussuosi chalets, campi da golf e da polo e da qualche ricordo dell'epoca coloniale. La presenza di numerose istituzioni scolastiche fondate in epoca coloniale da varie congregazioni cristiane, hanno reso nel tempo la capitale del Meghalaya anche la capitale dell'istruzione per tutto il Nordest.

Ma la vera ricchezza di questo Stato sono le culture tribali. I Khasi, i Jaintia ed altre tribù minori appartengono al gruppo proto-australoide dei Monkhmer, e furono probabilmente tra i primi in assoluto a popolare il subcontinente indiano. Si suddividono in vari sottogruppi esogami. I Garo invece, presenti anche in Assam, appartengono alla famiglia dei Bodo, che risale al gruppo Tibeto-Birmano; si tratta di una tribù di cultura matriarcale e che si riferisce a se stessa come alla tribù degli Achiks. La maggior parte di queste tribù sono oggi convertite al Cristianesimo, ma hanno mantenuto comunque anche le loro antiche credenze,  fondate sull'esistenza di uno Spirito Supremo che dà la vita, U Blei Nongthaw, come per i Khasi, o Rabuga, per i Garo e fusesi dunque con quelle proposte dai missionari in un facile sincretismo, ma affidandosi anche ai loro medici tradizionali per le necessità di pronto soccorso così come, in zone particolarmente isolate, persino agli Uomini-Levatrice, una tradizione probabilmente unica al mondo. 

Il doppio ponte di Nongriat

I tribali del Meghalaya, che fabbricano anche bellissimi gioielli tradizionali in oro e ambra, erigono monoliti per commemorare i loro defunti attorno e all'interno dei boschi sacri e intrecciano le radici aeree degli alberi di Banyan per costruire ponti sospesi viventi, coi quali attraversare torrenti e impervi terreni nel cuore della giungla, dove spesso si nascondono i loro villaggi, come per esempio quello doppio che conduce al villaggio di Nongriat

 

 

Mappa  

 

  Sito ufficiale dello Stato

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!