Kolkata: nel blu dipinto di blu PDF Stampa E-mail
Gli Stati, le citta' e le mete - Le grandi metropoli
Venerdì 17 Febbraio 2012 09:25

Edifici del governo, cavalcavia, spartitraffico e persino i famosi Taxi gialli: il ministro dello sviluppo urbano del West Bengal, Firhad Hakim, ha annunciato che Calcutta diventerà color azzurro cielo

"Da ora in poi, ogni edificio pubblico che debba venir ridipinto a Calcutta verrà dipinto di azzurro. Anche i proprietari e gli amministratori di edifici privati verranno invitati a ridipingerli di quel colore alla prima occasione utile e a spese loro: presto verrà emessa un'ordinanza in merito."

La decisione di rendere Calcutta azzurra è stata presa della Premier del West Bengal, Mamata Banerjee, e approvata dal suo gabinetto col fine di rappresentare visivamente il motto del governo: "Il nostro limite è solo il cielo", portando così la nozione di operazione puramente cosmetica a vette inarrivabili, letteralmente celesti.

Ma tanto l'opposizione quanto la stampa locale non l'hanno presa benissimo. Il Telegraph di Kolkata scrive sarcasticamente in un suo editoriale:

"Trovare la giusta combinazione di colori é senza dubbio il primo, fondamentale passo per rendere la città più sicura, più sana, più pulita e in generale più accogliente per i suoi abitanti; pochi dubitano che l'iniziativa risolverà i principali problemi di Kolkata, quali la sanità caotica, le norme antinquinamento inapplicate, l'arsenico nell'acqua corrente, il sistema fognario arcaico come quello dello smaltimento rifiuti, le strade dissestate, i trasporti pubblici killer, l'aeroporto più che squallido che cade a pezzi e le opere d'arte d'incalcolabile valore che marciscono abbandonate nei musei statali, giusto per citarne alcuni"

Anche i famosi taxi gialli della metropoli, che ospita 14 milioni di persone, verranno progressivamente dipinti d'azzurro e bianco. Fino ad ora, la Città Blu più conosciuta in India era Jodhpur, in Rajasthan, che deve il suo nome all'antica usanza delle famiglie brahmane locali di tinteggiare le loro case aggiungendo dell'indaco alla calce e alla pittura, usanza poi estesasi a buona parte della città vecchia perchè rinfrescante alla vista e ritenuta utile a tener lontane le temibili zanzare. Poi c'è il color terracotta, che dà nome alla celeberrima Città Rosa, Jaipur, che però non è l'unica città indiana ad essersi affidata al riposante colore: nel 2006, ci provò anche Aurangabad, città del Bihar infestata dal crimine e dal degrado. Il sindaco di allora decise di alleviare il malumore cittadino dipingendo tutto di rosa.

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!