I 2 Marò, updated PDF Stampa E-mail
L'attualità - Esteri
Mercoledì 04 Maggio 2016 00:00

Rinvii, complicazioni diplomatiche, mistificazioni e propaganda elettorale tanto in India quanto in Italia: elementi che hanno aperto la strada alla narrazione tossica della vicenda dei due marò, strapazzata da un’informazione generalmente superficiale e, in alcune circostanze, platealmente nociva.

 

Matteo Miavaldi ripercorre per Giap - Wumingfoundation le principali criticità e incomprensioni di massa del caso:

La Gonfia, Tumefatta Vicenda dei Marò

Legge anti pirateria o legge anti terrorismo?

Il rischio di internazionalizzare il caso marò

Aggiornamento del 19 Febbraio 2014:

Prova di Forza a Rischio

Tutta la città ne parla - Radio3 Rai. Il podcast della trasmissione.

Marò e Sanremo: un'accoppiata che potevamo evitarci

Pallottole e Minacce

21 Febbraio:

Times of India: il governo indiano avrebbe deciso di escludere l'incriminazione secondo la legge antipirateria, SUA, dal procedimento contro i due Marò italiani. La Corte Suprema aveva richiesto al governo una decisione in merito entro oggi, ma l'atto ufficiale verrà di fatto depositato presso la Corte Lunedì 24 Febbraio, prima dell'udienza prevista per la stessa data.

23 Febbraio:

Il ministro della Difesa indiana Anthony apparentemente smentisce le indiscrezioni apparse sulla stampa indiana a partire dalla sera del 21 Febbraio, dichiarando che "I marò verranno processati secondo le leggi del Paese e senza scendere a compromessi." Tuttavia, fino all'udienza di domani pomeriggio e all'eventuale decisione della Corte Suprema, non sarà chiaro cosa intendesse il ministro parlando di "Leggi del Paese", giacchè proprio ai giudici del tribunale, seppur dopo aver preso in considerazione le indicazioni del governo, spetterà la decisione finale sulla questione: ma qualunque essa fosse, si tratterebbe comunque e inequivocabilmente di Leggi del Paese, appunto. 

25 Febbraio:

Legge antipirateria esclusa ufficialmente

24 Marzo:

La Corte Suprema fissa l'udienza per il ricorso presentato dalla difesa dei due fucilieri al 28 Marzo. Fra le richieste presentate, anche quella di attendere in Italia il processo.

27 Marzo:

Alla ricerca di una sponda USA nel caso Marò

28 Marzo:

La Corte Suprema accoglie il ricorso italiano, che esaminerà in concerto con un nuovo parere richiesto al governo centrale, congelando per il momento il procedimento e rinviando le parti a una prossima udienza fissata tra 4 settimane, ma in India si fa fatica a trovare persino traccia della notizia.

Uno Spiraglio Ingannevole

31 Marzo:

Modi cala l'asso dell'Italian Connection 

23 Aprile:

Preoccupata dal crescente clima di ostilità percepito dai suoi membri, dopo anni e anni di pacifica e operosa residenza in Italia, la comunità indiana e in particolare quella Sikh - la seconda in Europa dopo quella della Gran Bretagna - si appresta a manifestare a Milano contro il proprio Paese d'origine e in favore della liberazione dei Marò, ancora ospiti dell'ambasciata italiana di Delhi in attesa di giudizio.  L'articolo di Repubblica.

24 Aprile:

Mogherini: avviato percorso di procedura internazionale

28 Maggio:

Mukul Rohatgi, precedentemente a capo del collegio difensivo dei fucilieri italiani, è stato nominato oggi dal nuovo governo Modi procuratore generale della Repubblica indiana.

11 Agosto:

Renzi chiama Modi

2 Settembre:

I Marò e l'Italia di M

9 Settembre:

Esenzione dall'obbligo di firma per 2 settimane per Latorre e richiesta di un parere al governo riguardo a un suo possibile rientro in Italia a scopo terapeutico per un periodo di 3-4 mesi. La Corte si aggiorna al 12 Settembre per esaminare le richieste della difesa, accolte d'ufficio. L'Hindustan Times nel frattempo informa che il capitano della E. Lexie avrebbe ammesso durante l'interrogatorio della NIA di aver fornito un rapporto falso dell'incidente, su indicazione dei fucilieri italiani.

Licenza per Latorre (solo) nelle mani dei giudici

Licenza: i giudici indiani dicono sì.

18 Ottobre:

La settimana schizofrenica 

17 Dicembre:

L'India non molla - Gentiloni: richiamato l'ambasciatore per consultazioni

12 punti contro le bombe al panzanio del caso Marò

21 Dicembre:

New Delhi "valuta" una proposta italiana

29 Dicembre:

L'Economic Times e le presunte aperture indiane

9 Gennaio 2015

India Vs Marò, degli errori e delle pene

13 Gennaio:

Interpretare l'ennesimo rinvio

19 Gennaio:

Meglio non metterla sul nazionalismo

21 Gennaio:

La bufala della mail che scagionerebbe i Marò

15 Febbraio:

"Li perdoniamo, ma per i nostri morti nessuno ha chiesto scusa"

14 Marzo:

Modi cancella la visita a Bruxelles: nessuna risposta (a firma Mogherini) da parte europea, per le date proposte dall'India per un vertice India-Eu. Il premier indiano limiterà quindi la sua prima visita in Europa, il prossimo Aprile, a Francia e Germania, nazioni con le quali l'India nel frattempo continua a siglare individualmente importanti accordi e scambi. "La Comunità Europea si è resa solo un po' più irrilevante, per l'India", commentano in merito fonti governative, secondo quanto riportato dal ToI.

20 Marzo:

Pinotti: Stop ai militari italiani sui mercantili privati (ma stop anche alla partecipazione italiana alla missione antipirateria Nato per cessata emergenza)

10 Aprile:

La Corte suprema ha esteso nuovamente il permesso per «motivi sanitari» accordato lo scorso settembre al fuciliere di Marina Massimiliano Latorre. La nuova data di scadenza del permesso è fissata per il 15 luglio. Intanto nel caso Enica Lexie rimangono due nodi irrisolti, che bloccano l'inizio del processo.

5 Maggio:

Secondo il Corriere, Il governo italiano avrebbe deciso di procedere con l’arbitrato internazionale. 

26 Giugno:

Attivato l'arbitrato internazionale.

10 Punti Sulla "Svolta" dell'Arbitrato Internazionale.

13 Luglio: 

La Corte suprema ha accettato l'arbitrato internazionale nel caso marò

21 Luglio:

L'Italia chiede rientro di Girone e la permanenza di Latorre

26 Luglio:

...Ma l'India si oppone. 

10 Agosto:

Insulto, quindi sono.

12 Agosto:

Otto punti sul caso Marò al Tribunale del Mare di Amburgo

2 Settembre:

La sentenza del tribunale di Amburgo è stata una «vittoria»?

17 Settembre:

Cosa non torna nelle teorie di Di Stefano 

12 Gennaio 2016:

Secondo il magazine Outlook, nonostante l'imminente scadenza (domani) del permesso di sei mesi accordato dalla Corte Suprema indiana a Massimiliano Latorre per motivi di salute, il Marò non rientrerà comunque in India, avrebbe dichiarato l'omonimo senatore italiano.

13 Gennaio:

La Corte Suprema accorda a Latorre una proroga del permesso fino al 30 Aprile.

4 Maggio:

Cosa dice l'ordine dell'Aja sul ritorno del marò Girone

26 Maggio:

La Corte Suprema indiana acconsente al ritorno di Girone in Italia sino all'inizio del processo

 

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!