Torna l'emergenza siccità PDF Stampa E-mail
Il Territorio - Geografia e climi
Mercoledì 27 Aprile 2016 14:27

Dall'inizio del mese l'ondata di caldo della stagione secca indiana, con un po' di anticipo quest'anno, si è abbattuta sul paese rinnovando l'emergenza ciclica della siccità. Se ne parla ogni anno, è vero, ma dopo due monsoni consecutivi più deboli di quanto sperato, l'estate del 2016 rischia di avere una portata catastrofica per le centinaia di milioni di persone impegnate nel settore agricolo.

di Matteo Miavaldi

Mercoledì 20 aprile, durante un'udienza in Corte suprema, il governo indiano ha ufficialmente comunicato ai giudici supremi indiani che, al momento, 330 milioni di persone sono costrette a far fronte alla siccità che, da almeno una settimana, si è acuita in 246 distretti dell'India (in particolare l'India centrale). 330 milioni significa un indiano su quattro.

Le temperature, già stabilmente sopra i quaranta gradi in gran parte del paese, stanno facendo nuovamente emergere i limiti mortali del sistema idrico indiano. Le riserve d'acqua del paese - organizzate in 91 punti raccolta - sono ai livelli minimi degli ultimi dieci anni. Secondo i dati della Central Water Commission, ripresi da Bbc, le scorte d'acqua sono piene al 29 per cento.

Troppo poco per rispondere all'emergenza siccità che in stati come il Maharashtra - dove 9 delle 11 falde acquifere principali si sono prosciugate, e una bambina di 11 anni è morta d'infarto e disidratazione dopo 4 ore al sole per raccogliere l'acqua al pozzo - e l'Orissa - dove le scuole saranno chiuse per la prossima settimana, evitando agli studenti di esporsi a temperature che già toccano i 45 gradi, e non era mai successo negli ultimi 100 anni - sta già facendo rivivere il dramma delle morti di sete o di fatica che qui in India si ripete a scadenza annuale.

Continua su China-Files

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!