Pune PDF Stampa E-mail
Gli Stati, le citta' e le mete - Centro

Nel mezzo degli spazi infiniti del Deccan, sulla riva destra del fiume Mutha sorge Pune; già dal primo pomeriggio si animano i suoi caffè e le sue terrazze, affollati di giovani di tutto il mondo, in un'atmosfera cosmopolita ed informale.

Shaniwar WadaErta nei ghat occidentali, sul limitare dell'altopiano del Deccan, Pune, la seconda città del Maharashtra presenta accesi contrasti: un centro antico, una città moderna costruita dagli inglesi, e un Ashram controverso, più un resort trendy che un ritiro, giardini di nitore svizzero e corsi di meditazione da 1000 dollari. Fu Shivaji, il celebre condottiero e  i suoi seguaci poi, a fare di Pune un centro di potere maratha; nel 1817 subentrarono gli Inglesi . La città è piuttosto vasta e dispersa e il modo migliore per visitarla è affittare un autorickshaw.

Oppure, per vedere meglio la vecchia Pune, visitate i resti del forte Shaniwar Wada, bruciato nel 1827, dal portone armato contro gli elefanti da guerra, sostate se volete nei bei giardini che lo fronteggiano e poi passeggiate nelle vie affollate, fiancheggiate da case tradizionali in mattoni e templi indù dai colori sgargianti, fino al vivace mercato Mahatma Phule, 1886, di fronte al tempio Bel Bagh. Poche strade più a Sud, il Museo Raja Dinkar Kelkar conserva vaste raccolte di oggetti quotidiani e di artigianato artistico, riunite da tutta l'India dal poeta da cui prende nome, ed esposte sui tre piani della magnifica residenza dello stesso. Ad Ovest di questa, si trova un'altra bella magione di epoca maratha: Vishram Baug Wada, oggi ufficio del governo e ufficio postale.

Vishram Baug WadaDopo il 1817 gli Inglesi, che chiamavano la città Poona, vi approntarono l'acquartieramento militare più vasto dell'India centro-meridionale, attirando commercianti Parsi ed Ebrei da Mumbai. Dal 1820 Pune fu il ritiro estivo del governatore di Mumbai. Oggi l'esercito indiano mantiene lustre le bianche case coloniali e ne cura i giardini. Lungo gli ampi viali alberati sorgono la Viddhant Bhavan - ex Sala del Consiglio -  e la Chiesa di San Paolo. A Laxmi Road si trova la sinagoga sovvenzionata da Ohel David, ove lo stesso giace sepolto, mentre Sir Jacob Sassoon finanziò l'Ospedale Sassoon, eretto in stile Gotico inglese nel 1867.

Osho ashramOggi Pune è famosa  per l'importante Università, per la crescente industria del Software ma, all'estero, principalmente per Bhagwan Rajneesh, meglio conosciuto come Osho ( 1931-1990 ), fondatore della Osho Commune International. Migliaia di stranieri, con grande stupore degli abitanti, convenirono qui per far parte dell'Ashram da lui fondato nel 1974. Lungi dal perseguire gli obiettivi tradizionali dell'Ashram indù - l'allontanamento dal mondo materialistico, la serenità e la meditazione - qui si trattava invece di liberazione sessuale, feste, e materialismo spinto, almeno per l'Ashram.

Quando l'esperimento di fondare una città utopistica nell'Oregon - Rajneeshpuram - si rivelò un fallimento, il Bhagwan tornò a Pune dove morì. Il suo Ashram - paragonato dal Wall Street Journal a una Disneyland dello spirito - vanta ancora oggi  più visitatori del Taj Mahal.

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!