26 Gennaio. Festa della Repubblica PDF Stampa E-mail
Calendario e festività - Le feste principali

Si celebra il 26 gennaio il Republic DayJana Gana Mana è l'Inno nazionale indiano. 

Si commemora, principalmente a Delhi ma un po' ovunque nel Paese, la Costituzione indiana, promulgata nella sua totalità e definitivamente il 26 Gennaio 1950: parate militari, magnifiche uniformi, onorificenze varie e folklore da tutte le regioni sono il fulcro delle celebrazioni nella capitale e che generalmente prevedono la partecipazione anche di Capi di Stato esteri e ospiti internazionali di particolare riguardo.

Jana Gana Mana (Tu sei il dominatore delle menti di tutti ) é l'inno nazionale indiano, adottato formalmente come tale dall'Assemblea Costituente il 24 Gennaio 1950.

Il testo, composto da Rabindranath Tagore (1861-1941), consiste nella prima delle cinque strofe di un poema scritto originariamente dal premio Nobel in lingua bengalese, cantato per la prima volta durante un convegno dell'Indian National Congress tenutosi a Calcutta nel 1911. Tagore presentò all'epoca il suo poema come un peana rivolto al divino destino dell'India e come tale venne cantato all'apertura del convegno. Il successo fu tale che però, il giorno seguente, con lo stesso canto venne dato il benvenuto anche a re Giorgio V, giunto in visita in India, e da ciò molti dedussero che il poema fosse stato scritto in onore del sovrano, comprensibilmente suscitando grandi polemiche. Ma, come molte delle poesie erroneamente interpretate come ispirate dall'amor profano, il poema di Tagore era in realtà ovviamente indirizzato alla Divinità.

 

"Jana Gana Mana Adhinayaka Jaya He
Bharat Bhagya Vidhata
Punjab Sindh Gujarat Maratha
Dravida Utkala Banga
Vindhya Himachal Yamuna Ganga
Ucchala Jaladhi Taranga
Tubh Shubha Name Jage
Tubh Shubha Ashisha Mange
Gahe Tubh Jaya Gata
Jan Gan Mangaldayak Jay He
Bharat Bhagya Vidhata
Jaye He ! Jaye He ! Jaye He !
Jaye, Jaye, Jaye, Jaye He "

 

Sei il dominatore delle menti di tutti,
Colui che regge il destino dell'India.
Il tuo nome risveglia i cuori di Punjab, Sindh, Gujarat e Maratha,
Di Dravida, Orissa e Bengala;
Echeggia tra le colline di Vindhya e in Himalaya,
Si unisce alla musica di Yamuna e Ganga ed è cantato dalle
Onde dell'Oceano Indiano.
Essi implorano le tue benedizioni e cantano le tue lodi.
La salvezza di tutti giace nella Tua mano,
Tu che reggi il destino dell'India,
Vittoria, vittoria, vittoria a Te.

Conoscendone il testo, non avrete difficoltà a seguirne la fiera traduzione effettuata qualche anno fa da questi giovani cittadini indiani.

 

 Galleria Fotografica

 
Guida India feed

Cerca su GuidaIndia

Mappa interattiva

Free template 'Colorfall' by [ Anch ] Gorsk.net Studio. Please, don't remove this hidden copyleft!